Categorie
2013

15.10.2013

Cari figli!
Vi dico subito che la prima ricchezza che chiedo a Gesù, quando sono con voi, è la pace. Perché non c’è niente di più bello, di più importante e di più speciale dell’essere in pace. Quando il nostro cuore ha sete di pace, di giustizia, di speranza, di amore e di luce, in questi momenti abbiamo più bisogno di pace. E oggi la pace è una delle maggiori ricchezze di cui i figli hanno veramente bisogno.

Vivere in pace ed essere nella pace è qualcosa di così grande e sublime, perché la pace sorge nel nostro cuore quando Colui che è il più grande e sublime – Gesù – dimora nel silenzio del nostro cuore. Questo avviene attraverso la preghiera, la fiducia, l’amore. Con l’amore, il figlio guarisce, si salva e si purifica.

Per questo, figli, oggi vi invito a vivere questo amore, anche se so che le tempeste del nemico sono insidiose, anche se so che la sofferenza è nei vostri cuori.

Ma Gesù è venuto per guarirti e ti guarirà! Non importa quanto è grande la tua ferita, quanto è profonda… L’importante è che Gesù, quando si prende cura del tuo essere, trasforma la tua vita.

Dio ti ama!

Amore è una parola di sapienza, è una parola bellissima e sovrana, per questo ripeto: Dio ti ama!

Oggi siamo qui per assaporare questo amore di Dio. Questo amore che dev’essere fonte inesauribile di luce e di vita per tutti noi. Questo amore che ci farà tacere davanti al dolore. Gesù ci soccorrerà quando ci troveremo davanti alle nostre maggiori necessità, sia spirituali come materiali o temporali. Gesù è questo amore silenzioso che arriva come un vento sovrano, che ci porta la pace di Dio. La pace regna su di noi! Non abbiate paura! Non ha senso nascondersi o fuggire, affidatevi a Gesù, specialmente adesso, nelle ore più difficili della vita. Presentatevi davanti a Dio, implorando la grazia della conversione – della vostra bellissima conversione.

Lascia che Gesù rinnovi la tua fede, guidi il tuo cammino, ti aiuti a camminare lietamente alla presenza del Signore. Gesù è con te, senti l’affetto del Signore nel tuo cuore, senti la grazia del Signore nella tua anima.

Questo è il mese della liberazione attraverso il Santo Rosario. Il Santo Rosario è l’arma che libera il mondo, ecco perché dico che è il mese della liberazione, figli!

Pertanto, pregate il Santo Rosario con più fervore. Chiedi a Dio la tua guarigione totale. Chiedi a Gesù di farti superare tutta l’ansia che è dentro di te. Chiedi a Gesù di mettere più fiducia nel tuo cuore.

Nulla accade per caso, per questo dobbiamo essere preparati, sia per la gioia che per la tristezza; sia per i sorrisi che per le lacrime.

L’unica cosa che non ci può mai mancare è la fede in Dio. La fede in Dio dev’essere la nostra fortezza. In questa battaglia, dovete avere sempre fiducia e fede, oltre alla buona volontà e alla perseveranza, in modo da non scoraggiarvi!

Gesù è con voi. Egli è di fronte a te, sorridendo e sperando di incontrare il tuo sorriso. Gesù vuole che tu sia felice.

L’uomo che incontra davvero la grazia, fa la bellissima esperienza di un figlio, perduto, che incontra il Signore. Gesù ti viene incontro felice e spera che anche tu sia felice. Vuole che la felicità sia dentro di te. Oggi abbiamo una felicità così grande, che è quella di poter ascoltare il Cielo.

Quante persone commettono il peccato contro lo Spirito Santo – che è la mancanza di fede. Questo è uno dei peggiori peccati e quello che più offende il Cuore di Gesù e il cuore stesso dell’uomo. Quelli che non hanno fede, infatti, non sanno ascoltare la Parola di Dio. A differenza di voi che siete qui, vivendo la vostra fede, dicendo ai vostri cuori: “Sono felice, perché ascolto la Parola di Dio!”. Questo è necessario. È necessario mettere in pratica la fede nella vostra vita, specialmente nei tempi attuali, in cui Dio manda segni della sua presenza sulla Terra.

È la presenza della Misericordia che ci salverà.

La bellissima consacrazione del mondo al mio Cuore, fatta dal Santo Padre, è stata per mostrare la misericordia di Gesù verso l’umanità. Questa misericordia è la salvezza dell’umanità.

Sono stata molto felice per le parole di gloria di colui che conduce la famiglia ricchissima che è la Chiesa Cattolica. Con la consacrazione, la Chiesa potrà mantenersi salda, fiduciosa, perseverante. Egli ha chiesto che l’uomo sperimenti l’amore e la misericordia di Gesù. Ha chiesto che la Chiesa diffonda e semini questo amore tra i popoli. Questa è la prova che lo stesso Spirito Santo, che è il canale della grazia, che mi conduce qui, facendomi stare qui in corpo e anima per essere la sua messaggera, è lo stesso Spirito Santo che guida il grande pastore della Chiesa. In effetti, siamo uniti da una battaglia, che è per la vittoria di Dio sulla Terra. La grande missione per ottenere questa vittoria – specialmente in quest’anno della fede, della buona volontà e dei giovani – è fare in modo che i cristiani si impegnino ad amare Gesù con tutto il cuore, ascoltando con sapienza il suo grande appello d’amore a tutti noi.

Desidero che oggi facciate un esame di coscienza.
Oggi vi benedirò chiedendo la vostra guarigione.
Quanti sono qui e hanno bisogno di essere guariti, figli!

A volte chiedete una preghiera di guarigione senza la consapevolezza che, prima, è necessario avere la fiducia che il Grande Maestro guarirà la vostra vita. Egli è qui con me. Al momento della benedizione, Gesù riverserà questa guarigione nei cuori di coloro che si impegneranno nella ricerca della liberazione. È necessario sapere che ognuno è responsabile per ottenerla e per riceverla. La grazia arriva, ma il figlio deve avere il cuore aperto e un proposito di vita nuova. È necessario voler superare gli ostacoli che oggi vi impediscono di essere veramente figli santi. Allora rivolgete i vostri cuori agli occhi dello Spirito Santo, al Cuore Misericordioso di Gesù e all’infinito amore del Padre, per ottenere la guarigione al momento della benedizione. E io, Maria, vi benedirò insieme a Gesù con l’intenzione della guarigione e liberazione di tutti i cuori.

la Madonna benedice i presenti

Cari figli!
Ho benedetto con affetto tutti i figli. Ho benedetto anche le vostre richieste e le necessità che oggi avete messo nel mio Cuore.

La risposta più grande è l’abbandono!

Molte volte vogliamo che il Cielo apra completamente i nostri cuori per realizzare i piani di Dio, ma non affidiamo la nostra vita affinché questo accada.

Quando un figlio affida le sue decisioni, la sua vita professionale, spirituale, familiare al Cuore di Gesù, deve offrire e affidare, sapendo che da quel momento in poi solo Gesù condurrà la sua vita. A partire da quel momento, sarà come una barca in alto mare, con Gesù Cristo al timone. È necessario avere fiducia che quello che accade è la decisione sapiente, corretta e necessaria per il tuo bene, per il bene di coloro che ami; che si tratti di un figlio, della tua famiglia, persino dell’umanità o del Brasile. Quello che accade è per il bene dei giovani, dei bambini, della famiglia, perché oggi dobbiamo veramente affidare i nostri cuori a Dio.

La benedizione di oggi è anche per chi compie gli anni, specialmente per mio figlio Agostinho. Chiedo a Gesù di portarti molta pace, forza, vittoria, oggi e sempre! Faccio gli auguri anche a mia figlia Eliane. Chiedo a Dio che tu sia rivestita dallo Spirito Santo, che ti porti molta umiltà, semplicità, coraggio e un amore sempre grandioso a Dio. Benedico anche mio figlio Edson. Chiedo a Gesù di illuminarti, proteggerti, custodirti e difenderti da tutti i mali spirituali, materiali e temporali.

Tutti voi che siete stati benedetti con la benedizione di guarigione e liberazione, rimanete nella pace, con la benedizione del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

Ringrazio e lodo il Signore per i pellegrini qui presenti. Lodo il Signore anche per la vita della comunità fraterna.

Rimanete tutti nella pace, che lo Spirito vi illumini.

A chi mi ha offerto questi fiori bellissimi, voglio offrire il mio Cuore. Il Cielo ci ama tutti.

Ora vado, ecco la Serva del Signore, la Madre di Dio.