Categorie
2002

14.11.2002

(messaggio ricevuto a Giubiasco, in Svizzera)

Cari figli!
In questo momento lo Spirito Santo di Dio è presente nei vostri cuori. Per questo, affidate la vostra vita a Gesù. Affidate a Gesù le vostre necessità spirituali. Chiedetegli di darvi la grazia di avere un cuore degno, degno di riceverlo nella Santa Eucarestia e di amarlo.

Rendete i vostri cuori dei tabernacoli ricchi d’amore per Gesù, perché è nei vostri cuori che Gesù desidera dimorare sempre. Figli, affidate a Gesù anche i vostri occhi, date a Gesù le vostre mani, i vostri piedi, affinché possiate proclamarlo con il vostro essere, con le vostre azioni, con i vostri atti.

Dio ci ama! Ecco perché ci ha dato la grazia di vivere la felicità del suo amore.
Ed è per l’amore del Padre – che è il Padre Creatore – del Figlio Salvatore e del Divino Spirito Santo Santificatore, che oggi sono con voi, accogliendo questa preghiera così bella, che consolerà Gesù per le tante offese ricevute dal mondo.

Vi chiedo con affetto: pregate per la vostra nazione, per i bambini, per i giovani, per le famiglie, per i sacerdoti. Pregate, figli, in modo molto speciale, per il Santo Padre. Ricordate che il mondo si trova in una sofferenza molto grande. E questa sofferenza si moltiplicherà, figli, a causa della mancanza di amore e di fede nei cuori degli uomini.

Oggi l’uomo chiede sempre: “Dov’è Dio?”.
Voi, figli che pregate, sapete che Dio è in noi, agisce in noi. Dio vive e regna nei nostri cuori. Per questo, preghiamo per la conversione di quelli che non si sono convertiti. Pregate anche per la vostra conversione.
Affidate a Gesù tutto il vostro essere, chiedendogli la pace e la grazia dell’umiltà. Siate semplici, perché Dio ama i semplici. Gesù, con parole molto sapienti, diceva: “Gli uomini semplici vedranno Dio!”, perché gli uomini semplici sono uomini di fede.

La fede, figli, è lo specchio che ci fa vedere Dio. La fede, figli, è la fonte della grazia viva della misericordia di Dio. Gesù Cristo è la misericordia e l’amore. È Lui che si rende presenza viva qui in questo momento. Vorrei che voi, figli, poteste sentire la ricca presenza di Gesù in voi.

Oggi, in questo momento di preghiera, Egli ha unito ognuno di noi al suo Cuore Misericordioso e ha riversato su di noi la sua infinita misericordia, che trasformerà e rinnoverà ogni figlio qui presente.

Che il Padre conceda sempre molta forza, sapienza e vera scienza del Divino Spirito Santo ai vostri cuori.

Sono stata immensamente felice di essere accolta da questa famiglia, da queste figlie, che so amare tanto la grazia di Dio nella loro vita.
Offrite questa preghiera per la pace nel mondo, affinché ci sia pace nel cuore degli uomini – Dio è la pace – affinché l’uomo sappia amare Dio.

Siate sempre figli forti e perseveranti. Non scoraggiatevi mai, anche quando il cammino diventa pesante. Pregate e ricordate: la via del Cielo è la via stretta, ma è la via della vita eterna. Seguite questo cammino! Siate sempre caritatevoli, umili e sapienti. E ricordate: la carità più grande è saziare la tua fame e la tua sete di Dio. Restate in pace!

Con grande gioia vi darò la mia benedizione!

in questo momento la Madonna benedice i presenti

Cari figli!
Vi ho benedetti con grande amore!

Sono felice perché voi, con grande sapienza, avete risposto alla chiamata di Gesù. E in questa sera così bella, bella perché Dio è con noi. Egli è la più grande bellezza, la più grande ricchezza della nostra vita. Bella, perché abbiamo la felicità di pregare e sentire la presenza di Gesù in noi, che agisce in noi.

Figli miei! Quanto è grande la gioia del mio Cuore in questo momento nel benedirvi, ascoltando le richieste che portate nei vostri cuori.

Ringraziate sempre Dio e offrite sempre a Lui i vostri cuori e le vostre anime.

Che Dio vi protegga!

A tutti voi che mi avete regalato bellissimi fiori, dono il mio Cuore Immacolato!

Che la pace di Gesù sia in questo momento con ognuno di voi!

Rimanete con la benedizione del Padre, del Figlio e del Divino Spirito Santo. Vi ricoprirò sempre con il mio Manto d’Amore!

Ora devo andare, il Signore mi chiama.
Ecco la Serva del Signore!