Categorie
2002

06.12.2002

Cari e amati figli!
Sono molto felice per questa bellissima canzone, e ancora più felice per questa Comunità così bella, di una bellezza che è l’amore!

Questa sera è una sera di gioia! Di ringraziamento a Dio per il digiuno. E vorrei che oggi il digiuno fosse offerto affinché la Comunità sappia essere sempre più degna per la grande opera di amore che Dio sta costruendo ogni giorno.

Sono stata molto felice, perché durante tutto questo pellegrinaggio di evangelizzazione siete rimasti uniti nella preghiera. Questo consola immensamente il mio Cuore.
Quello che desidero di più è che la Comunità sia sempre più in grado di sentire il valore della condivisione.

Avete condiviso con tutti i fratelli di tante nazioni questo profumo che è la Parola di Dio. E anche loro hanno condiviso, dandovi un grande dono, che significa molto per l’opera di questa comunità.

Il mio Cuore si sente consolato, perché vedo il mondo unito e vedo che la Comunità è pienamente consapevole che chi vive qui vive per servire Dio, specialmente quelli che sono missionari.
Perché non è stato per una semplice ragione che un giorno Dio ha concesso a tanti figli la felicità di vivere qui in questo luogo – anche figli di un’altra nazione. E anche questi figli fanno parte della nostra Comunità e contribuiscono a rendere questa Valle un grande santuario di amore.

Davvero la gioia del mio Cuore è immensa, e anche il desiderio che ho di vedervi crescere sempre più nella fede è immenso, figli.

Ecco perché mi prendo cura di voi e, pur non essendo stata presente in corpo e anima durante questo tempo in cui siete rimasti uniti nella preghiera, io ero con voi, guidando ogni giovane, proteggendo ogni bambino, illuminando ogni madre, ogni padre, ogni missionario; perché so che voi non siete qui solo per un semplice motivo.
Siete qui principalmente per la misericordia di Dio, per questi tempi che oggi sono così difficili, di grande incredulità da parte degli uomini. Siete qui per essere un esercito, una famiglia, una Comunità, per essere un fondamento di forza nella vita di tutti quelli che camminano con il Cielo: il Santo Padre, la Santa Chiesa, i cristiani, le famiglie, i giovani e i sacerdoti.

E oggi è molto consolante, stando qui presente in corpo e anima, guardarvi e vedere la sincerità nel vostro cuore e la gioia nella vostra anima!

Oggi offriamo questo digiuno per avere sempre più la dignità di essere persone che ricevono la misericordia di Dio, che raggiungono quello che pensiamo sia impossibile, ma che è possibile nella nostra vita, per la fede, per il nostro abbandono, per la nostra fiducia.

I disegni di Dio sono così belli!

Quello che voglio dirvi, figli, è che voi che siete su questa strada, il cui disegno è sempre del Signore, non dovete mai scoraggiarvi: siate forti, perseveranti, coraggiosi e resistenti. Non lasciatevi sopraffare dalle prove, non lasciatevi angosciare dalla sofferenza.

Dio vi ama! Dio vi guida! Dio vi protegge! La vostra vita è veramente fondata in Cristo, che è la Roccia più cristallina di tutta la Terra. Allora ringraziamo il Signore!

Sono stata molto felice per la bellissima evangelizzazione che è stata fatta dai miei figli in altre nazioni. Il mio Cuore si è sentito immensamente consolato. Ho sentito quanto quelle nazioni siano bisognose e assetate della Parola di Dio.
E sono stata felice di sapere che la Comunità ha avuto la sapienza e la fede di stare qui a pregare per questa missione così bella, ringraziando il Signore perché questa Comunità è un’opera di Dio, perché Dio sta portando immense ricchezze e grazie a questa Valle della Pace.

Sono stata felice per voi che avete saputo condividere il tesoro più bello che avete con quelli che hanno sete e che oggi ne sentono nostalgia, proprio come voi l’avete sentita. Perché è così bello bere da una fonte il cui sapore è la vita eterna!

Ringraziamo il Cielo. Io ringrazio il Cielo per ogni membro di questa Comunità, per la famiglia scelta dal Cielo fin dall’inizio della manifestazione del potere di Dio in questo luogo, per questo figlio che ha dato tutto a Dio, in particolare i suoi figli, e che non ha mai impedito che un suo figlio uscisse nel mondo per evangelizzare.

Ricordo bene quando Gesù stava evangelizzando e io dissi: “Figlio, ti stavamo cercando!”, ed Egli rispose: “Devo occuparmi delle cose del Padre mio”.

Ci sono figli sulla Terra che hanno ricevuto da Dio l’immensa grazia di poter portare al mondo le cose del Padre, alle quali Gesù si riferiva in quel momento: le cose del Cielo!

Quindi è con grande gioia che vi dico: continuiamo il nostro cammino!

Siamo di fronte a una bellissima meta: il Trionfo del mio Cuore Immacolato. Vedrete anche molte sofferenze. Ma soprattutto da qui in avanti dovrete valorizzare di più questo pezzettino di terra scelto dal Cielo, perché Dio sta rendendo la sua opera ancora più grande.

E non preoccupatevi, figli miei. Se subirete persecuzioni a causa del Cielo, siate felici, rallegratevi! Perché il mondo è talmente ingiusto che felici sono quelli che soffrono, perché significa che sono sulla via del Signore!

La croce è la certezza che siamo sulla via del Cielo.

Ma non preoccupatevi, perché presto gli occhi degli uomini si apriranno ed essi vedranno la verità. La verità rimane, figli miei. Dall’inizio della mia venuta qui ho detto, e oggi vi ripeto: “Chiunque sta con la verità vince, perché la verità rimane per sempre!”

Ecco perché, con tutta la gioia del mio Cuore, voglio darvi la mia benedizione!

in questo momento la Madonna benedice i presenti

Cari e amati figli!
Vi ho benedetti con tutto il mio amore!

Sono stata immensamente felice per questo momento di preghiera, per la vostra presenza, per i figli che amo tanto e che sono venuti, per i membri di questa bellissima Comunità, perché tutti fanno parte di questa famiglia.

Oggi, in questo messaggio, Gesù ci mostra l’importanza di quest’opera, che non è nostra, ma di Dio. È di Dio in ciascuno di noi.

Allora vogliamo ringraziare il Cielo e diventare ogni giorno più degni, per vivere con gioia quest’opera del Cielo nella nostra vita.

Ringrazio di cuore la famiglia che ha dato questa figlia al servizio di quest’opera così bella. Dico: beati i genitori che sanno con gioia dire: “Grazie, Signore, per tale felicità!”.

Che Dio sia nei vostri cuori!

Ringrazio la Comunità per la loro continua preghiera, per la perseveranza nella fede e per l’immensa gioia nel ricevere questo dono meraviglioso, che renderà questa comunità una comunità in cui sentirete veramente che sono qui con voi, figli, perché vi amo, e unicamente per un disegno del Cielo, che vi ama immensamente.

A tutti voi che mi avete offerto bellissimi fiori, dono il mio Cuore Immacolato!

Restate in pace, con la benedizione di Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo!

Ora vado, il Signore mi chiama. Ecco la Serva del Signore!