Categorie
2002

04.03.2002

Cari e amati figli!
In questo bellissimo momento di preghiera, è con grande gioia e con molto amore che vi accolgo nel mio Cuore Immacolato di Madre, innanzitutto perché desidero che sappiate, possiate e cerchiate di essere strumenti di pace e di vita di preghiera.

Oggi abbiamo un tesoro nella nostra vita e questo tesoro è la grazia e la benedizione divina. Siamo qui con un unico obiettivo: amare Dio, rispettare Dio e vivere la volontà di Dio come veramente è necessario.

Vogliamo essere ascoltatori del Cielo e vivere la volontà di Dio. Per questo, ricordatevi che quest’anno è un anno di molte grazie e benedizioni, ma anche un anno di molte tribolazioni.

Pensa all’alimento che il Cielo ti sta dando la felicità di ricevere, e valorizzalo di più. Non voler anticipare i disegni di Dio, perché Dio fa tutto giusto. A volte pensi che il Padre aspetta molto: è perché il Padre vi ama e a volte un minuto nella vita di un figlio può essere di grande valore per la sua salvezza eterna.

Nel mondo di oggi nessuno deve voler imitare la santità, ma lottare per essa. Lottare per la santità è riconoscere i tuoi errori, le tue mancanze, affrontare i tuoi difetti, ma anche imparare che in te esistono grandi qualità.

A volte una delle più grandi qualità che hai è la benedizione di Dio che avvolge la tua vita, l’amore di Dio che avvolge il tuo cuore. Per questo, valorizzala.

Ti sei mai fermato a ringraziare il Cielo per la grande chiamata alla santità che il Cielo ti ha fatto? Perché oggi siamo qui con questo obiettivo e questo proposito di vita: lottare credendo nella divina provvidenza.

Io so, figli, che da qui in avanti il viaggio peserà ancora di più sulle vostre spalle, perché il mondo sta già arrivando al tempo della grande grazia, che è il Trionfo del mio Cuore Immacolato di Madre.

Soffro per quei figli che non hanno risposto alla chiamata del Cielo, perché il Cielo ci insegna a vivere nel presente le grazie che ci vengono concesse.

La Comunità, che oggi è composta da bambini, giovani, padri, madri, missionari e missionarie, ha come grande obiettivo la lotta per essere una grande famiglia. In questa lotta tutto sarebbe molto facile se l’uomo non stesse vivendo i tempi più difficili, che sono i tempi attuali.

Oggi quello che parla più forte è l’avidità, quello che parla più forte è la materia, nessuno si ferma per ascoltare la voce del cuore, nessuno riflette più: Dio è nella mia vita, Dio è con me. Vorrei che meditaste in modo molto speciale sul grande valore che abbiamo e che questo valore ci è stato dato dalla Santissima Trinità.

A volte guardo verso di voi, figli, e sento nel mio Cuore una pietà molto grande per il vostro cuore. E so che devo lottare molto per ogni figlio che è qui presente. Aiutarvi a seguire il cammino significa molto per me, perché una madre che ama si prende cura del proprio figlio. Mi sono presa cura con molto affetto di tutti voi, ho cercato ciascuno, ho mostrato la sapienza sconosciuta agli occhi, ma nota al cuore, ho chiamato a esaminare la coscienza, a mettere da parte l’orgoglio, a fare silenzio. Il silenzio ci porta ad amare di più, a perdonare di più e a vivere di più la volontà di Dio.

Ti sei mai fermato a riflettere sul fatto che a volte quella persona che giudichi non ti ha mai giudicato? Per questo forse la sua capacità di amare è molto più grande della tua. Perché se Gesù giudicasse il mondo con la piccolezza umana, non avrebbe tanto amore da salvare l’umanità. Ma Gesù ha guardato nell’intimo del tuo cuore e ha visto quanto sei prezioso per Dio, ecco perché opera e continua a operare per te. Forse più di quanto pensi, Gesù sta operando per te.

Allora convertitevi, figli miei! È tempo di conversione, di cambiamento di vita, è tempo di grazia e di benedizioni!

Con grande amore voglio darvi la mia benedizione!

In questo momento la Madonna benedice tutti …

Cari e amati figli!
Ho benedetto con molto affetto tutti voi. Sono stata immensamente felice per la presenza di tutti voi, figli e figlie qui riuniti.

Oggi Gesù ci mostra l’importanza di questo alimento vivo. La Parola di Dio è vita. È una grandezza viva, ricchissima e preziosa per la nostra crescita nella fede, nell’umiltà e soprattutto nella spiritualità.

Nel benedirvi, ho chiesto a Gesù di portarvi in questi giorni di Quaresima la luce dello Spirito Santo, affinché nei vostri cuori ci sia più amore, più silenzio e più abbandono. Che possiate essere degni di vivere la volontà di Dio e saperla accettare, senza mai fare della vostra vita un lamento, ma un’opera di lode a Dio, per la bellissima grazia che Egli ci ha dato, che è la forza per andare avanti e lottare contro ogni tempesta.

Rimanete nella pace! A chi mi ha offerto questi bellissimi fiori, dono il mio Cuore di Madre. Ora vado, il Signore mi chiama. Ecco la Serva del Signore!