Categorie
2002

02.01.2002

Cari e amati figli!
Con grande sapienza e amore nel mio Cuore Immacolato di Madre, vi accolgo con affetto in questo bellissimo momento di fede, in questo momento di umiltà in cui la grazia di Dio, l’amore di Gesù, è così unito nei vostri cuori.

In quest’anno dedicato alla pace e alla preghiera per il Santo Padre, il Papa, oggi – alla presenza dell’infinita misericordia del Signore – vogliamo ringraziare il Cielo.
In primo luogo per essere riuniti qui, per i figli e le figlie che sono venuti da lontano, per i bambini.
Chiediamo a Gesù molta misericordia per tutta questa Comunità e per tutti quelli che sono al servizio del suo Regno di amore e di pace.

Chiediamo a Gesù l’umiltà, la carità, il dono di amare senza limiti e senza misure. Chiediamo a Gesù di renderci umili di cuore, semplici e veri.
Ricordiamo che il mondo sta vivendo una terribile sofferenza, che è il peccato, che distrugge tanto la pace dei figli di Dio con malattie, momenti di grande tristezza, depressioni, momenti di grande angoscia, di tanta disunione nelle case, di tanta mancanza di amore nelle case.

Allora qui stiamo pregando, figli, pregando e chiedendo la misericordia di Gesù per la pace nel mondo, per l’unione di tutte le famiglie, per una maggiore dedizione al servizio della fede e dell’amore, come degni operai di Gesù.

Ognuno affidi a Gesù la sua necessità, quella che è nel profondo del suo cuore, nel profondo della sua anima. Ognuno di voi rivolga a Gesù la richiesta che è venuto a fare qui.
Figli, non lasciatevi mai prendere dalla paura, dall’incertezza, dalle tempeste che sorgeranno, dalle difficoltà che verranno. Ricordate che Gesù ha detto: “Perdi tutto ma non perdere la tua anima, non perdere la tua fede, la tua fiducia. Non seguire le vie del nemico, non lasciarti coinvolgere dalle cose tristi che feriscono la tua anima.”

Quando arriva il dolore, prega. Quando arriva la disperazione, inginocchiati davanti a Gesù nel Santissimo Sacramento e chiedigli di aiutarti, di guidarti, di proteggerti.

Dio è buono! Dio è molto buono! Dio è misericordia infinita, amore infinito.

Allora vogliamo accogliere le benedizioni del Cielo, vogliamo accogliere i messaggi del Cielo, cercando una vita nuova, cercando la vera conversione, la vera fede, il vero amore per Gesù. Questo è quello che vi chiedo, figli! È quello che desidero di più.

Per questo voglio benedirvi, voglio chiedere a Gesù che in questo nuovo anno il cuore dell’uomo sia un cuore ricolmo dell’amore di Dio, di carità, di fraternità, in modo che sappiate superare il tempo della tribolazione che è in arrivo, il dolore che è in arrivo, il dolore che è così vicino a voi. Chiedete al Cielo e il Cielo vi risponderà.

Con grande amore desidero darvi la mia benedizione.

in questo momento la Madonna benedice i presenti

Cari e amati figli!
Vi ho benedetti con tutto il mio amore di Madre! Sono stata immensamente felice per la presenza dei figli e delle figlie qui riuniti e dei figli che sono venuti da così lontano.

Oggi, in questo messaggio, Gesù ci chiede la mansuetudine dell’amore e della pace nei nostri cuori, affinché ci sia più gioia nel tuo cuore e nella tua anima.

È necessario che la tua fiducia aumenti ogni giorno di più, che la tua fede sia ogni giorno più ricca. Ecco perché, nel benedirvi, ho chiesto a Gesù di concedervi tutta la grazia e misericordia, di darvi una protezione bellissima, soprattutto ai vostri cuori e alle vostre anime.

Restate in pace! Rimanete alla presenza del Padre, del Figlio e del Divino Spirito Santo.

A tutti voi che mi avete regalato questi splendidi fiori, dono il mio Cuore di Madre.

Ora vado, il Signore mi chiama. Ecco la Serva del Signore!