Categorie
2020

19.04.2020

traduzione dall’audio

Cari figli,
oggi innanzitutto voglio chiedere a Gesù Misericordioso di guardare il mondo, questa comunità, il Brasile, perché avete tanto bisogno della misericordia di Gesù. Il tempo della giustizia è un tempo in cui dobbiamo stare nelle profondità del Cuore di Gesù Misericordioso, e il tempo della giustizia è arrivato, figli.

L’umanità deve prepararsi, perché la giustizia di Dio è la giustizia di Dio. L’uomo raccoglierà tutto quello che ha seminato. Non dovete avere paura della sofferenza, dovete pregare per vincere la sofferenza. Non parlo solo della sofferenza delle epidemie, delle malattie, parlo anche della sofferenza dell’anima, del cuore, questa ferita che è nel cuore, questa ferita che è nell’anima, che è il peccato.

Vedo oggi questa Valle e so quanto Gesù ama questa Valle, questa fraternità, le famiglie vero santuario del mondo, ma so che oggi dovete rifugiarvi nelle viscere del Cuore di Gesù Misericordioso e cercare la santità, altrimenti soffrirete per la giustizia. Soprattutto perché siete in un luogo santo, un luogo interamente consacrato alla misericordia divina. Allora la prima cosa che dico oggi è per questa comunità: vivete la santità. Vivete la santità! Chi è qui deve essere disposto a vivere la santità. Non è una missione qualunque, è una missione di rinuncia, è una missione di essere esempio, è una missione di guardare al Sangue di Gesù e purificare il proprio cuore.

Non voglio apparenza. Gesù vuole l’essenza, la Madre di Gesù vi ha insegnato l’essenza. L’Acqua deve purificarvi. Non parlo di un luogo, parlo di uomini, giovani, bambini. Perché voi conoscete la storia della misericordia, perché voi vivete questa misericordia. Allora la Valle è un luogo santo in cui c’è Gesù, in cui c’è l’Agnello di Dio, e chi è qui dev’essere disposto ad essere santo. E chi non lo sarà dovrà renderne conto, in modo molto forte. Così come è oggi la giustizia di Dio nel mondo. Non dovete avere paura, dovete solo avere il coraggio di essere santi. È solo questo che vi chiedo, figli.

Al mondo chiedo: conversione. Il mondo non sta cercando di mettersi in allerta davanti ai segni di Dio. L’uomo è molto più preoccupato di giudicare, di condannare, di criticare, anziché di unirsi. Quello che Gesù Cristo oggi vuole è questa allerta del mondo che oggi vive questa epidemia – che è dolorosissima perché colpisce tutti -, è l’unione. L’unione di tutti i popoli. L’unità, la fraternità, quello che Gesù ha tanto desiderato quando ha aperto le viscere del suo Cuore e ha chiesto a ciascuno di stare dentro questo Cuore. Nelle viscere di questo Cuore.

Allora devi convertirti, perché questa non è la sofferenza più grande che sta per arrivare per la Terra. Questo è solo un piccolo avviso. Possono arrivare dolori molto più grandi. Sofferenze molto più grandi. Per questo, nella domenica della Misericordia, cerca la tua conversione. Cercate Gesù, figli! Gesù ti aspetta. Egli bussa sempre alla porta del tuo cuore e ti chiede di aprirlo. E tu oggi stai vivendo questo momento in cui devi vivere di più il silenzio, l’obbedienza, la preghiera. Nel silenzio del ritiro spirituale della tua famiglia, Gesù vuole che tu apra la porta della tua vita a Lui. La porta della tua casa, della tua famiglia, della tua comunità, di tutte le nazioni della Terra.

Il mondo ha bisogno in questo momento di sapere che esiste un Dio Creatore, un Padre che ama e che questo Padre vuole vedere i suoi figli sulla via della santità. Perché i suoi figli hanno fatto molti errori, i suoi figli hanno calpestato il sacro, ciò che è santo, a cominciare da loro stessi. I suoi figli hanno scelto la strada larga, non hanno voluto la via del sacrificio, della penitenza e della preghiera. I suoi figli non hanno ascoltato la voce del Cielo mentre il Cielo chiedeva: mettiti in ginocchio e prega. Mettiti in ginocchio e fai della tua vita una vita di preghiera, una vita semplice. Le cose del mondo passano, ma le cose di Dio sono per sempre.

E oggi voi siete qui sotto i raggi della misericordia. Gioiosi, perché avete la misericordia. Se non aveste la misericordia, sareste nelle lacrime, perché non vincereste questo momento di dolore che il mondo attraversa. Ma voi avete la misericordia, quindi aprite il cuore a questa misericordia, figli! Il momento della conversione è adesso! Perché la giustizia di Dio è caduta sul mondo.

Questo grande avviso, questo grande segno è venuto per il mondo, non solo per il Brasile ma per il mondo. Dove le persone devono ripensare ai loro atti, alle loro opere, alle loro azioni, riflettere che non serve a niente l’oro, non serve a niente l’argento, non servono a niente le ricchezze della terra, se non hai la ricchezza dello Spirito Santo di Dio. La scienza, la sapienza, l’intelletto. In questo momento il mondo deve chiedere lo Spirito Santo: “Spirito Santo, vieni a illuminarci”. Perché solo lo Spirito Santo può illuminare gli uomini affinché essi possano vincere tutta la sofferenza. Affinché arrivi la grande medicina, la più grande medicina, per vincere questa sofferenza.

Per questo adesso dovremo vivere un tempo di semplicità, un tempo di umiltà, un tempo di riflessione, e dobbiamo vivere la preghiera perché, anche se sembra difficile da credere, è per i grani del vostro santo rosario che vincerete tutte le battaglie: spirituali, materiali e temporali. È con i grani del vostro santo rosario che vincerete il demonio, la sua ira, la sua malvagità. E la misericordia vi sosterrà. La misericordia è l’ultima tavola di salvezza. La misericordia è un’alleanza del Cielo con noi, del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

Non dovete avere paura, figli. Non si affronta una battaglia con la paura, altrimenti si perde. Alla battaglia devi andare pieno di fede. Consacrate oggi il Brasile alla misericordia, voi brasiliani, consacrate il mondo alla misericordia, perché avrete bisogno di questo Sangue potente di Gesù, di quest’Acqua miracolosa di Gesù.

Il mondo non ha saputo respirare il silenzio, non ha saputo respirare la santità, ha permesso al demonio di prendersi apertamente gioco di voi, della famiglia. Nonostante le catechesi divine, molti non hanno cercato una vita di conversione ed è per questo che il mondo soffrirà. Io sto intercedendo presso Gesù per voi, figli! Come una Madre che ama. Ma so anche che tutto quello che passerete è per il vostro bene. Perché le anime si stanno perdendo, e Dio non vuole che i suoi figli si perdano, vuole la salvezza dei suoi figli.

Mille volte meglio una piaga nella carne che una piaga nell’anima. Questo è quello che dovete dire in questo tempo di epidemia: mille volte meglio una piaga nella carne che una piaga nell’anima. Gesù, quando ebbe tutto il suo corpo pieno di piaghe, ha fatto questa riflessione: mille volte meglio una carne ferita che un’anima ferita. E questa riflessione è quella che dovete fare per vincere questa epidemia. La vincerete. E potrete vincerla molto più rapidamente di quanto pensate, figli. Basta che crediate nel potere della preghiera. Il popolo di Dio deve unirsi come un solo cuore e una sola anima, e pregare. Credere nel miracolo della preghiera. La preghiera è il miracolo. Abbatterete ogni barriera con il potere della preghiera. E fiducia piena nella misericordia. Fedeltà a Dio, responsabilità, essere testimoni vivi.

Siete qui davanti all’Arcangelo Gabriele. Chi è l’Arcangelo Gabriele? È il messaggero. Voi siete messaggeri, perché ascoltate un messaggio del Cielo. Chi ascolta un messaggio del Cielo è un messaggero di Dio. Nessuno può essere un messaggero di Dio a metà. Chi è messaggero di Dio deve portare un messaggio di santità. È difficile? Sì, è difficile, ma è importante che cerchiate questa santità. La vostra carne non può essere più debole della vostra anima. Nel momento in cui permettete che la carne sia più debole, il demonio si prenderà gioco di voi e allora soffrirete. Perché raccoglierete quello che avrete seminato. L’Arcangelo Gabriele è l’arcangelo del messaggio, della parola, dell’annuncio. E oggi Gesù sta chiedendo alle famiglie di annunciare, Gesù sta chiedendo ai giovani di annunciare la Parola di Dio, la Buona Novella.

Ecco perché tutti voi vi siete uniti, questa è stata la missione di questa fraternità. Perché voi siete messaggeri, messaggeri della fraternità. E la fraternità è vita, è ricerca di santità. Significa abbattere il demonio che ti vuole togliere la grazia di avere una famiglia santa. Santità significa santità, non significa vesti sporche. Santità significa vesti bianche della pace. Allora il messaggero di Dio entra in questa fraternità affinché voi siate strumenti puri, annunciatori della Parola.

Perché Dio ti ha dato questa grazia. Se non sei nelle condizioni, esci, ma non restare in un luogo in cui devi essere messaggero della Parola. Voi qui annunciate la Buona Novella, perché tutto quello che avete seminato qui si riflette nel mondo. Quanto più presto vi convertirete qui, prima il mondo uscirà da questa epidemia. Tutto dipende da ognuno di voi, dal tuo sì, dal tuo affidamento. Siete un popolo di Dio che prega per il mondo, che prega per le nazioni, che prega affinché l’umanità si metta in ginocchio davanti a Gesù Misericordioso, davanti alla Santa Croce, che è il Sangue e l’Acqua del Cuore di Gesù, e si converta.

Allora accogli questo Arcangelo e annuncia la Buona Novella! Con il tuo esempio. Non avere paura. Lava questo cuore sporco. Abbraccia il Cielo. È Gesù che ti chiama. E Gesù è la grande Via, è il grande Re, figli! Non abbiate paura di seguirlo, perché il tempo della giustizia è caduto sulla Terra e vinceranno i giusti, i sapienti. Anche se molti dovranno dire il loro sì, ditelo con amore, con gioia, perché Gesù deve fare nuove tutte le cose affinché si realizzi nel mondo il Trionfo del mio Cuore Immacolato.

Sarà una lotta forte da qui in avanti e voi siete i veri strumenti di Dio, soldati di Cristo che oggi sono sul cammino verso questa grazia. Molti segni stanno arrivando per la Terra. Dio ti sta dicendo: alzati! Convertiti! Perché il tempo è arrivato. Non aspettare più. Adesso è il tempo di mettersi in ginocchio e chiedere perdono a Dio. Allora in questo momento voglio che tutti i cuori dei miei figli chiedano perdono a Gesù Misericordioso. Non avere paura, chiedi, ma chiedi cercando una vita nuova.

E voglio benedire tutti voi che siete nelle vostre case, presenti qui con il cuore, in questo santuario così amato dai pellegrini devoti della Divina Misericordia. Perché in questa Valle splendono i raggi della misericordia divina. Sarete benedetti nelle vostre case. Gesù vi benedirà. E vi toccherà perché, insieme all’Arcangelo Gabriele, siate annunciatori della Buona Novella, del Regno dei Cieli, della Parola e della Salvezza.
Per questo, con grande affetto, voglio benedire tutti i figli. Che tutte le ginocchia della Terra si pieghino davanti alla misericordia, che è Gesù Cristo.

in questo momento la Madonna benedice i presenti

Cari figli,
vi ho benedetti chiedendo oggi a Gesù Misericordioso di benedire tutta l’umanità, il Brasile, il mondo, quelli che in questo momento sono afflitti, che attraversano l’oscuro dolore di questa sofferenza che minaccia la terra. Che Dio vi benedica e vi fortifichi in questo momento di battaglia, che è anche un momento di vittoria, perché Gesù è con noi e noi siamo nelle viscere del Cuore di Gesù Misericordioso.

Un messaggio chiaro che dice: convertiti! Il tempo della giustizia è arrivato. E tu hai bisogno di metterti in ginocchio e convertirti. Questo è il messaggio di Gesù per il mondo, per questa fraternità che Gesù ha scelto per stare qui ad annunciare la Buona Novella. Per questo arriva nella comunità la presenza dell’Arcangelo Gabriele. Una presenza bellissima! Perché voi siete messaggeri della Buona Novella. Il mondo, quello che prega, annuncia la Buona Novella. Il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo effondano i raggi della misericordia su tutti quelli che stanno cercando una risposta per questa sofferenza nel mondo.

Tutto verrà conforme al vostro abbandono, figli. Quanto più grande è l’abbandono, tanto più grande è la vittoria. Anche se soffri, la vittoria è più grande. Allora affida al Signore quello che ti fa male e il Signore vi guarirà, figli. Confidate pienamente. Per questo Gesù ha benedetto tutti i fiori, le vostre case, le vostre famiglie, la comunità, il mondo, con i raggi della sua misericordia.

Faccio gli auguri a chi compie gli anni, vi auguro molta pace. A quelli che mi stanno chiedendo di benedire la loro unione matrimoniale dico: siate famiglie sante! Quello che il nemico oggi vuole distruggere sono le famiglie. Distruggiamo il male con l’essere famiglie sante. Questo è il principale desiderio di Gesù Misericordioso: che siate famiglie sante.

Che il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo benedicano tutta l’umanità e i raggi della misericordia proteggano il mondo da ogni male, figli, e che voi sappiate essere forti per vincere questo tempo della giustizia divina. È la giustizia di Dio. Il Trionfo del mio Cuore Immacolato. Il mondo deve ottenere questa grazia.

Ecco la Serva di Dio, Maria l’Immacolata Concezione, ed ecco che il Signore mi chiama.

video dell’apparizione (al termine del messaggio, dal minuto 47, Marilda spiega che la Madonna è apparsa triste ma trasmettendo molta forza; non sono presenti pellegrini all’apparizione – solo la figlia e il padre che recitano il rosario – per le disposizioni antiepidemia)

elenco messaggi tradotti