Categorie
2012

04.12.2012

Cari figli!
Siamo alla grandiosa presenza dello Spirito Santo, che è la luce che ci insegna ad ascoltare con il cuore la Parola del Signore; il messaggio del Cielo. La Parola di Dio è il messaggio che viene dal Cielo per noi, per calmare la tempesta che è nel mondo.

Oggi, attraverso la preghiera, chiediamo a Gesù di riversare la sua misericordia su di noi, di riversare la sua misericordia su tutti quelli che hanno bisogno di amore, di luce e di perdono. L’opera che viene dal Cielo è grandiosa e la misericordia riversata su di noi è immensa.

Vi guardo, come Madre, e vedo che è la misericordia che vi salva, è la misericordia che vi difende, è la misericordia che vi avverte, che vi dà coraggio, che porta animo, forza, fedeltà e responsabilità a tutti voi.

Quando Dio ci sceglie, ci sceglie perché ci ama.

La tua vita come servo di Dio è una vita che ha l’amore stesso di Dio. Ecco perché non devi mai mettere in discussione la sofferenza nella tua missione, ma devi essere grato per l’amore che Dio ha per te in questa missione.

La benedizione di Dio è superiore alle difficoltà, per quanto grandi possano sembrare. Spesso, quando guardi la sofferenza, essa sembra essere così soffocante, interminabile; un dolore che sembra non avere fine. Ma Gesù, come grande Signore, che ha portato la croce, viene sempre a darci forza affinché trasformiamo questa sofferenza in misericordia.

Quante anime hanno bisogno di benedizioni. Voi, con il vostro sì, potete riversare tante benedizioni su queste anime. Come fate ogni sera, ogni mattina, quando avete nel cuore e nel pensiero: Dio, la fedeltà a Dio, e vi riunite come una famiglia per pregare per la famiglia che è il mondo. Qui presentate le necessità – che io semino fin dal momento in cui Dio mi ha scelta – che sono: la pace, l’amore, la speranza e la santità.

Oggi la lotta è per la vittoria celeste, che è la vittoria dei figli di Dio; insieme al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo.

Spesso, quando guardi intorno a te, vedi gli uomini così increduli, così pieni di dubbi, e molte volte non riesci ad agire. Ma è in questo momento che Dio ti prende tra le braccia, ti porta al Cuore del Figlio Misericordioso e ti rende illuminato dallo Spirito Santo. Allora vedi completamente l’amore del Padre e dici: “Nulla mi può allontanare dal potere di Dio e dall’amore di Dio!”.

E oggi vedo che il mondo ha bisogno di sentire questo potere di Dio, di sentire questo amore di Dio. Con il passare del tempo, l’uomo diventa sempre più fragile; ecco perché ha bisogno di catechesi, di lottare per la fede; ha bisogno dell’Eucaristia, della presenza di Gesù stesso nella propria anima per fortificarsi nelle ore in cui si sente abbandonato e senza risposte.

Spesso arriva un dubbio, una domanda, una prova. La risposta arriva sempre nel modo più giusto, sapiente e degno; affinché tu possa realmente capire che la Misericordia di Dio è quella che ci salva; è quella che ti salva, specialmente quando il tuo cuore è inquieto, quando il tuo cuore è triste. E ti ricordi dell’amore che Gesù ha per te, del tempo che Egli concede al mondo per vivere questa misericordia – che si estende su tutti i popoli e su tutta la terra.

Se guardiamo alla nostra missione, vedremo che l’uomo ha poca maturità per vivere la misericordia, ha poca dignità per vivere la misericordia.

Allora metterai la tua vita e la Comunità Fraterna nelle mani di Dio.

State vivendo un tempo molto speciale. Davvero molto speciale! Non è una coincidenza che la nascita del Bambino Gesù e l’anniversario della nascita della Comunità Fraterna siano nello stesso mese.

Cosa vuole Gesù Cristo?

Famiglia! Santità, perseveranza, unità, unione, forza, coraggio e vivere la fede nell’umiltà.

Una cosa che dovete valorizzare nella vostra missione è l’umiltà. Per la missione che vi è stata affidata, Dio vi ha dato molta più umiltà per realizzarla. Perché se voi foste pieni d’orgoglio, nessuno di voi sarebbe in questa missione da tanti anni. Ma l’umiltà è la vostra perseveranza, è la vostra fedeltà a Dio.

Ecco perché sei qui, e la tua preghiera si estenderà a tutti gli angoli di questo mondo e a tutte le anime bisognose di conversione, guarigione e liberazione.

Con gioia, voglio benedire tutti i figli!

in questo momento la Madonna benedice i presenti

Cari figli!
Ho benedetto con affetto tutti voi: la Fraternità, i bambini che sono qui oggi; questa famiglia che Dio vuole veder crescere in obbedienza, amore, fede e santità.

La benedizione di oggi è stata anche per i festeggiati Regina, Elvira, Gervásio, Osvaldino; che la luce del Cielo sia nei vostri cuori. E oggi, in modo molto speciale, lodate e glorificate Dio per la vita e per il tesoro che il Cielo vi offre, che è essere veramente strumenti di fede, realizzatori, costruttori della volontà di Dio.

Restate in pace!
Con la benedizione del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

A chi mi ha offerto questi bellissimi fiori, voglio offrire il Cuore di Gesù.

Il Cielo ci ama tutti e ci insegna a seguire con coraggio e perseveranza questo momento in cui Dio ci concede l’onore di ascoltarlo; l’onore di avere il discernimento per comprendere che siamo tutti amati e scelti da Lui per compiere una missione così grande, bella e nobile nel tempo di oggi.

Ecco la Madre di Dio!

Ecco la Serva del Signore!