Categorie
2013

25.08.2013

Cari figli!
La prima cosa che io, Maria, la Madre della Pietà, l’Immacolata Concezione, desidero augurare a tutti i cuori in questo bellissimo giorno del Signore, è la pace!

Gesù qui sta trasmettendo una pace così generosa, dolce e soave, che è Egli stesso! Dio stesso! Ogni giorno abbiamo bisogno di vivere la presenza di Dio in noi.

Vorrei che rifletteste insieme a me su quanto la vostra famiglia abbia bisogno della protezione di Dio. Riflettiamo su quanto i figli, i giovani, i bambini, i genitori abbiano bisogno di Gesù.
Quando la missione della tua vita diventa pesante, Gesù ti viene incontro e ti aiuta a portare la croce. Il mondo sta vivendo una dura missione di sofferenza.

Sono tante le sofferenze spirituali: ci sono innumerevoli anime tormentate dalla paura, dal vuoto, dal dolore. Sono molti i cuori che hanno bisogno di preghiera e rispetto.
Questa sofferenza ardua è la conseguenza di un’umanità che pecca, ma non cerca il perdono in Gesù. La grande missione di Gesù è dare la vita per tutti noi. Egli ha detto: “Venite e Io vi darò la vita!”. È venuto e ci ha offerto la sua Vita, la sua Vittoria! Questa vittoria ha messo la creatura nelle condizioni di ricevere la grazia della risurrezione. Chi si trova vuoto e macchiato dal peccato trova pace attraverso la liberazione che l’Agnello di Dio, Gesù, ci ha portato. È stata una grazia concessa da questo Cuore così Misericordioso. Il mondo deve aprire gli occhi a questa pace!

Oltre alle malattie spirituali, ci sono anche enormi sofferenze nella carne. Sono le terribili malattie che portano tanta sofferenza al figlio di Dio sulla Terra. Gesù ci ha insegnato come vincere la tempesta della malattia nel corpo.
Egli ha sudato sangue nel momento in cui ha anticipato l’enorme crudeltà che gli sarebbe stata fatta. Ma il Sangue che Gesù ha sudato e versato, ha dato la grazia della liberazione all’umanità. La misericordia di Dio – Padre, Figlio e Spirito Santo – ha offerto la grazia della conversione al mondo. Affinché la creatura non abbia bisogno di versare il proprio sangue, Gesù diventa Misericordia.

In quest’anno della fede, l’umanità ha bisogno di aprire gli occhi allo Spirito Santo, alla bellezza che è lo Spirito Santo, e arricchire il proprio cuore.
Quando siamo nella grazia di Dio, ci rendiamo conto che non esiste niente di più bello che vivere la grazia di Dio. Niente è così bello quanto essere nella grazia di Dio! Fare il bene e aiutare il prossimo è un atto di preghiera quotidiana.
Il mondo non ha timore di Dio. L’essere umano non ha timore di Dio. Al contrario, è disobbediente. Questa è precisamente la causa della sofferenza e del dolore! Questa sofferenza e questo dolore diventano sempre più intensi. Per questo vi rivolgete a Gesù e implorate misericordia al suo Cuore. Egli ha tanta misericordia. Egli ci aspetta tanto! Per orgoglio non dici il tuo “sì”, ma Egli continua ad aspettarti.

Il Cielo non si stanca mai di aspettarci. Stiamo vivendo il tempo della grazia, che è il tempo della misericordia. Questo tempo della grazia e della misericordia non finirà. Ma arriverà il tempo in cui sulla Terra sarà fatta la grande giustizia di Dio. In quell’ora, i figli che avranno seminato l’amore, il perdono, la fede e la carità, saranno raccolti dal Cuore di Gesù. Ma i disobbedienti, gli infedeli, non avranno questa grazia.

Ecco perché Gesù lotta così tanto per l’umanità. Ecco perché il Cielo viene a noi e ci offre benedizioni e bellissimi insegnamenti. Gesù stesso, in questo momento, è qui nella dolce brezza leggera, e chiede anche a noi di essere miti.
Quando vi guardo, figli, il mio Cuore si riempie di misericordia. Supplico Gesù per la conversione di ciascuno di voi. Chiedo a San Michele Arcangelo, protettore, colui che ci difende da tutti gli attacchi del nemico, di venire in nostro soccorso.

Il mondo ha bisogno di accendere la fiamma della fede, la fiamma della solidarietà. La creatura che ha tanto bisogno di questa fede, di questa solidarietà, di questa fiamma, deve anche essere timorata di Dio: fedele e perseverante nella fede!
Il Cielo oggi ha un bellissimo profumo da darci, ha una bellissima grazia da offrirci: l’Alimento! La Parola di Dio nutre e fortifica. Gesù sta ascoltando i vostri cuori. Egli dona forza agli afflitti! Egli dona coraggio a chi è indebolito dalle malattie! Dona loro coraggio affinché possano essere vittoriosi. Alle famiglie, Gesù offre le sue mani misericordiose e dice: “Venite, Io vi salverò!”. Gesù vi ama molto! Il più grande dono che Dio ha in questo mondo sono i suoi figli.

Tu sei un dono di Dio! Miei cari e amati figli, l’amore che Dio ha per voi è immenso. Ma avete bisogno di valorizzare questo amore di Dio. Ecco perché, in quest’anno della fede, voglio vedere i miei figli risplendere – vincendo il peccato – e crescere nella fede, nella santità, nel rispetto e nell’obbedienza. Che la Parola di Dio rimanga in voi per cambiare e trasformare i cuori!

Il mondo ha tanto bisogno della luce, della misericordia e della pietà di Dio! Ha bisogno di redenzione! La creatura ha bisogno di aprire il cuore e comprendere che il Cielo la chiama e le chiede – urgentemente – la conversione!
Sei un figlio di Dio eletto. La tua venuta fino al Cuore della Madre della Pietà non è casuale, ma è per grazia di Dio. Il Padre, il Figlio Gesù e lo Spirito Santo – la Santissima Trinità – ti ha portato qui per bere quest’Acqua della Fonte che sgorga direttamente dal Cuore di Gesù! Bevete a questa fonte, figli! Quando ti avvicini a Dio, ti avvicini alla grazia di Dio. Abbi la sapienza di convertirti! Sii una persona migliore, una madre migliore, un padre responsabile, un figlio migliore, un giovane santo, un bambino puro, degno di un’infanzia di pace! Imploriamo Dio, con una bellissima preghiera, per la pace in Brasile e per la pace nel mondo.

L’essere umano è senza direzione. Le persone sulla Terra non sanno dove andare; si perdono lungo la via. Che possano trovare Gesù davanti a loro e non scoraggiarsi. Se l’umanità non si sveglia mentre c’è ancora tempo, soffrirà immensamente.

Chiediamo a Gesù – che ha versato tutto il suo Sangue per lavare il cuore di ogni persona – di darci la sapienza, l’umiltà e la fede necessarie per vincere la nostra grande battaglia. La nostra battaglia è la nostra bellissima missione! In questo momento voglio benedire tutti i pellegrini, figli di buona volontà. Voglio anche benedire le vostre richieste.

In questo momento, la Madonna benedice tutti.

Cari figli!
Ho benedetto con affetto tutti i figli, tutta questa bellissima famiglia di Dio, che sono tutti i figli di fede e buona volontà.
Gesù ci porta un forte richiamo alla conversione. Ci chiede di pregare affinché non venga versato sangue, specialmente dei giovani, dei figli innocenti, dei bambini. Preghiamo affinché nessuno versi questo sangue innocente. Così tanti sono condannati a morte per mancanza di sapienza dell’essere umano, che è cresciuto in una scienza priva della scienza dello Spirito Santo. C’è così tanta conoscenza della parte umana, che le persone dimenticano che la nostra parte umana è polvere, è materia. La vita è nel cuore, nell’anima!

Se l’essere umano pensasse con l’illuminazione dello Spirito Santo, non si lascerebbe trascinare da queste ondate di terrore e sofferenza – di tempeste traditrici lanciate dal demonio contro l’umanità!

È triste vedere che tante nazioni sono cadute nelle grinfie del nemico. Quello che manca al mondo è una parola così sapiente e al tempo stesso così grande: conversione! È necessario sperimentare la presenza di Gesù. Egli deve essere tutto nella nostra vita – oggi e sempre! Che il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo – Dio – riversino su di voi la grazia della pace. Questa pace rimarrà con voi.

Siete in una Valle di pace. Siete in un luogo scelto da Dio affinché i suoi figli siano salvati – salvati da ogni sofferenza, spirituale, materiale o temporale.

A chi mi ha offerto questi fiori così belli, voglio offrire il mio Cuore.

Questa è stata anche una benedizione di liberazione ed esorcismo per tutte le anime bisognose.

Faccio gli auguri a chi compie gli anni; che Gesù vi faccia un bellissimo regalo: pace e amore!

Il Cielo mi chiama. Ecco la Serva di Dio!