Categorie
2003

09.11.2003

Cari e amati figli!
Con molta umiltà e amore nel mio Cuore, mi sento felice perché oggi è il giorno del Signore, è un giorno di preghiera, di timore di Dio e di ricerca della via della pace, della salvezza.

Cerchiamo, insieme alla Santissima Trinità, di rendere i nostri cuori umili, miti e sereni, per ascoltare il Cielo. Dio ci ama molto, e se l’amore di Dio non fosse così grande, l’uomo starebbe già vivendo una sofferenza molto più grande, perché il mondo sta attraversando una tribolazione molto forte, figli miei! Cose terribili si stanno manifestando nella vita dell’umanità, in particolare le malattie spirituali: la ribellione, la depressione, l’angoscia, l’orgoglio, che hanno reso le persone tristi, sprofondate nella delusione e nella sofferenza.

Gesù ha fatto tutto per evitarvi questi dolori. Uno dei suoi più grandi insegnamenti è stato questo: “Non voler vedere le spine del peccato sulla tua anima”. E oggi queste spine stanno danneggiando la vita spirituale degli uomini.

Perché oggi la spiritualità, figli, è troppo poca in confronto alla necessità dell’uomo. Il mondo non conosce Dio, perché se lo conoscesse non lo abbandonerebbe mai, neanche nell’ora più difficile o nel dolore più insopportabile. Una delle cose che chiedo molto a Gesù oggi è che ognuno dei vostri fratelli lo conoscano. Perché dov’è Dio nella vita delle persone? All’ultimo posto!

L’uomo pensa a tutto tranne che all’anima, tranne che al cuore. L’uomo vive come se questo mondo fosse l’eternità, non un passaggio. Molte anime condannano se stesse, c’è molta sofferenza e molti uomini sono senza la grazia dell’amore e del perdono!

È molto triste per me, figli, portarvi una richiesta così urgente, perché se voi aveste corrisposto a quello che Gesù vi aveva chiesto, io sarei qui per raccogliere frutti, non per seminarli. Ma l’uomo ha dimenticato di raccogliere il bellissimo seme dell’amore e seminarlo nel suo cuore. Ha seminato odio invece di amore, avidità invece di carità e oggi raccoglie dolore! Guardate la vostra nazione e vedrete il dolore, soprattutto nel cuore di quelli che non conoscono la Verità. C’è così tanto male che distrugge i miei figli, così tanto peccato che uccide i miei figli!

Come Madre mi resta qualcosa di grande valore, ricorrere a Gesù e chiedergli: “Salva i miei figli!”. Ma, figli, dipende anche da voi, dal vostro ritorno a Dio, dalla vostra crescita nella fede, dalla vostra buona volontà. Io voglio, come Madre, guarire le vostre ferite, dare sollievo ai vostri cuori, ma so che chi guarisce è mio Figlio Gesù, e l’unica cosa che ho di bello nella mia anima è poter avere la gioia di condurvi a Lui e dire: “Figlio mio, guarisci tutti i tuoi fratelli da questa malattia che li sta uccidendo internamente, nell’anima e nel cuore”.

So, figli, che Gesù sta ascoltando questa mia richiesta, perché vedo che ci sono cuori che hanno sete di santità. E questo consola molto Gesù! Questo nostro momento di preghiera, questo nostro incontro con il Cielo, questo pomeriggio di oggi, bello perché siamo qui con Dio. Ed è Lui che ancora ci fa vedere la vita bella, che ci fa vedere la speranza, la Luce – maggiore della luce del sole, che è la Luce del Divino Spirito Santo, che è Dio – che conduce a tutti voi la grazia che siete venuti a chiedere. E sono pienamente certa che la riceverete, perché tutto quello che affidate al mio Cuore, nel medesimo momento è affidato al Cuore di mio Figlio. Mi riempie di gioia sapere che il mio Cuore è un pezzetto del Cuore di Gesù!

E oggi, figli, posso mettere tutti voi nel Cuore di mio Figlio, grazie alla sua Misericordia, che è così bella. Oggi vedo questa Misericordia in Brasile e nel mondo. Posso guardarvi e dire: figli miei, nei momenti difficili della vostra vita, non perdete la vostra fede. Gesù estenderà la sua misericordia su di voi e, anche se non vedrete nulla, i raggi della Misericordia vi faranno vedere il Tutto: Gesù! E questi raggi vi porteranno pace nei momenti di disperazione, specialmente nelle famiglie, che vivranno momenti di grande disperazione da qui in avanti. Questi raggi della Misericordia di mio Figlio laveranno il cuore di coloro il cui cuore si trova immerso nel fango del dolore e guariranno il mondo da una malattia che è così dolorosa: il peccato.

Voi, figli, siete solo all’inizio della tribolazione e state già soffrendo tanto, perché non siete ben preparati. Vorrei che foste molto più preparati, perché so che la sofferenza sarà così dolorosa che chi non sarà preparato cadrà, come il frutto che cade da un albero. Spero solo che possiate prepararvi con più sapienza e determinazione, senza lasciarvi ingannare dalle malvagità e dalle insidie ​​che oggi il demonio vi offre, avendo più forza per evitare il peccato e rinunciare a questa vita di schiavitù e povertà, perché quello che il demonio ha fatto con voi è stato portarvi a un pozzo di malvagità e scagliare su di voi tutto il veleno che contiene.

Ecco perché il mondo sta così male, figli! Guardate i bambini, osservate i bambini! Non rispettano più i loro genitori. L’uomo ha mancato di rispetto a Dio, quindi oggi nemmeno i bambini, che sono la fonte di maggiore purezza sulla Terra, rispettano i loro genitori. Questo è un segno chiarissimo della mancanza di rispetto a Dio, alla Santissima Trinità, perché l’uomo è scivolato in un oceano così grande di sofferenza che oggi vediamo malattie, sofferenze spirituali, mancanza di pace nelle famiglie, mancanza di amore tra i giovani e i bambini verso i loro genitori. Ma la situazione, figli, potrà diventare ancora più triste, a causa dell’enorme mancanza di cercare in Dio la fonte della sapienza.

Voi che siete pellegrini perseveranti, sono felice per voi! Gesù ha detto: “Sono felice per coloro che cercano la felicità, che Io sono per loro”. Perché vedrete e sentirete Dio così presente nella vostra vita, da qui in avanti, che posso dirvi, come Madre, che sarete portati in braccio da Gesù. E per la fedeltà e la perseveranza di buoni servi di Dio, Dio vi darà pieno coraggio e forza.

Quindi non tardate più, il Cielo ha tanto bisogno di voi, con urgenza!

La necessità che avete del Cielo è così grande, figli miei, perché siete già vicini al Trionfo del mio Cuore Immacolato! Solo che pochissimi vedranno questo Trionfo, a causa della grande mancanza di sapienza nel cuore dell’umanità.

Gesù ha detto: “Un giorno, l’uomo dovrà avere il cuore totalmente nella grazia, perché è il suo cuore che farà vedere ai suoi occhi il Figlio di Dio”. Allora cercate di avere un cuore degno e meritevole.

Con amore, vi benedico!

in questo momento la Madonna benedice i presenti

Cari e amati figli!
Vi ho benedetti con grande amore! Questa benedizione di oggi è stata soprattutto per tutti i figli che hanno avuto la felicità di dire sì a Dio per arrivare in questo luogo in cui il Cielo manifesta tanta grazia e amore.

Desidero che la benedizione di Dio scenda nei vostri cuori e produca i frutti necessari per superare tutti gli ostacoli che verranno per l’umanità sulla Terra. Che Dio vi conceda un cuore molto santo e un’anima trasparente e limpida, affinché abbiate sempre la dignità di vedere Dio nella vostra vita.

Che Dio porti ad ogni bambino la purezza, ai giovani la santità e alle famiglie la luce dell’amore, del perdono e della pace.

Ho benedetto in modo molto speciale tutti quelli che compiono gli anni!

A chi mi ha offerto bellissimi fiori, dono il mio Cuore!

Rimanete con la benedizione del Padre, del Figlio e del Divino Spirito Santo!

E non dimenticate: “Felice è l’uomo che vive una vita di preghiera, perché sarà sempre vigile e attento ai segni di Dio”.

Ora vado, sono la Serva del Signore e il Signore mi chiama!