Categorie
2001

12.11.2001

2001 – Anno dedicato alla Sacra Famiglia di Nazareth
Messaggio del 12.11.2001

Cari e amati figli!
Con molta sapienza e amore nel mio Cuore, vi accolgo con affetto in questo momento così speciale, in questa sera così piena delle grazie e delle benedizioni di Dio! Con grande affetto, accolgo tutti i figli e le figlie qui presenti, tutti i membri di questa comunità, compresi i bambini.

Gesù ha detto, nel suo messaggio per voi, quanto sono importanti i bambini per la felicità di questa comunità. Questa comunità si costruisce con la gioia del cuore di questi piccoli. Gesù dice chiaramente che un bambino non è capace di escludere nessuno, perché ama come Egli chiede e desidera. Queste cose per me, come Madre, sono molto belle e molto serie, perché sto lottando tanto affinché ogni membro di questa comunità arrivi ad amare senza limiti, senza misure, senza esclusioni, specialmente tu che fai una vita di fraternità.

Hai fatto una bella scelta di vita, di affidamento, di preghiera, di fedeltà al Cielo. Ti sei messo interamente al servizio del Signore! Il Signore non esige nulla da te e mi fa male quando vedo da parte vostra quella mancanza di sapienza, quella meschinità, quell’incredulità, che insiste nel voler essere sempre più grande della propria forza, del proprio amore.

Gesù parla dei bambini e la nostra comunità si rallegra per la presenza dei più piccoli, perché conosciamo l’importanza di questi bambini. Prendersi cura della loro innocenza è bello, perché dobbiamo avere il loro sguardo. Questo mondo dev’essere puro e la purezza del mondo sarà nell’avere un’anima pulita e un cuore santo.

Allora dobbiamo sempre ringraziare il Cielo, ringraziare Dio.

A volte entri qui in questa cappella con la voglia di lamentarti. Perché non entri con la volontà di ringraziare Dio per la tua vita, per la tua missione, per il tuo giorno, per la tua notte, per la forza che ti dà, per l’amore che ha per te, per la prudenza, per la serenità che ti fa conoscere, per il rispetto, per la dedizione, per l’affetto che il Cielo ha per te, nel prendersi cura di te, nel renderti un figlio fedele e felice?

C’è qualche momento nella tua vita in cui ringrazi Dio? A volte l’uomo si limita a lamentarsi delle spine, ma queste vengono messe dal nemico sulla strada di chi sta camminando verso il Cielo e voi dovete sapere come affrontarle, non dovete lasciare che queste spine vi feriscano. Ecco perché vi dico: Figli miei! Ringraziate un po’ di più per la misericordia, per quest’anno di devozione alla Sacra Famiglia di Nazareth, per la protezione della Santissima Trinità, in modo molto speciale al Santo Padre. Ringraziamo per la Misericordia Divina, perché il mondo dovrebbe già essere nella tribolazione. A causa della mancanza di obbedienza al Cielo e di timore del Cielo, il mondo dovrebbegià stare affrontando una terribile tribolazione. Ma la Misericordia di Dio è grande, infinita, bellissima.

Là nel silenzio dei vostri cuori, fate una preghiera di ringraziamento, fate un momento di silenzio, un momento di totale affidamento della vostra vita a Dio. Voi siete per Lui, lavorate per la Sua opera. Il nostro lavoro è per l’opera del Cielo, per la costruzione della vita eterna e della pace, una vera catechesi di spiritualità, di evangelizzazione. Ognuno in questo momento ringrazi Dio, figli, perché questa sera è molto speciale, è una sera in cui la comunità si riunisce qui per pregare, per ascoltare la parola di Dio che viene direttamente dal Cielo, della quale io sono la Madre Mediatrice. Sono quella che porta dal Cielo questo messaggio e mi sento ogni giorno più viva, presente in mezzo a voi, per aiutarvi a lottare per il Trionfo del mio Cuore, per la pace nel mondo.

Per questo, con grande gioia, voglio darvi la mia benedizione.

In questo momento la Madonna benedice tutti

Cari e amati figli!
Vi ho dato la mia benedizione! Sono stata molto felice per la vostra presenza, per questo momento di fede, per la preghiera, per l’intera comunità qui presente, per i figli che sono venuti per avvicinarsi sempre più a vivere l’essenza della Parola di Dio, che è molto importante al giorno d’oggi.

Cristo stesso è presente in ciascuno di voi! Questo messaggio di oggi ci fa fermare e meditare, perché noi pretendiamo tanto dal Cielo, mentre dovremmo essere grati per tutto quello che il Cielo ci dà. Meditate su questo, figli miei: il Cielo vi ha dato tutto, e voi ringraziate? Dite “grazie”? Amate quello che il Cielo vi dà? Vi sentite ogni giorno più forti, più fedeli al Cielo? Riflettete su questo e cercate un cambiamento di vita finché c’è tempo, figli miei!

A chi mi ha offerto questi bellissimi fiori, dono il mio Cuore di Madre!
Ora vado, il Signore mi chiama. Ecco la serva del Signore!