Categorie
2011

29.09.2011

Cari figli!
in questa notte benedetta, facciamo una bellissima riflessione sugli angeli che ci custodiscono.

Riflettiamo in particolare sulla protezione di San Gabriele, che ci rende annunciatori del regno di Dio, evangelizzatori della pace, costruttori dell’amore. È l’angelo che viene a parlarci di ciò di cui oggi il mondo ha tanta paura di parlare: la presenza di Dio, le cose di Dio, il potere di Dio. San Gabriele si manifesta sempre per darci la sapienza che viene dallo Spirito Santo, della quale abbiamo bisogno per saper essere veramente testimoni del meraviglioso potere di Dio nelle nostre vite.

San Raffaele ci porta la consapevolezza del potere della preghiera. È l’angelo che ha la felicità di essere intercessore. L’uomo parla molto delle malattie, ma una delle grandi malattie che oggi più danneggia l’uomo è il peccato. Quando hai bisogno di essere perseverante, ricordati di San Raffaele Arcangelo; dell’importanza di essere uno strumento perseverante.

San Michele Arcangelo è l’angelo che viene a proteggerci da tutta la malvagità e le astuzie del demonio. Quante insidie, quante cattiverie getta oggi il demonio sulla vita dei figli di Dio: pensieri cattivi, azioni inopportune. Quante volte l’uomo fa cose che danneggiano così tanto i bambini innocenti, tanti giovani, padri e madri. Anche nella stessa vita missionaria c’è persecuzione, il demonio cerca in ogni modo – principalmente attraverso la fragilità della carne – di condurre l’uomo alla debolezza e allontanarlo dalla salvezza e dalla felicità, che è Gesù Cristo. Allora San Michele Arcangelo viene a darci questa bellissima protezione.

Se oggi, nel giorno dedicato alla milizia celeste, riflettiamo sulla protezione degli Arcangeli San Raffaele, San Gabriele e San Michele, vedremo che nella nostra vita, ognuno di voi ha bisogno della protezione degli angeli. La famiglia, la Chiesa, i bambini, i giovani, tutti hanno bisogno della protezione degli angeli.

Molte volte hai un tesoro e non vedi quel tesoro. Riesci a vedere tutto tranne quel tesoro. La Chiesa, che siamo tutti noi, la famiglia di Dio, siamo ricchi di un immenso tesoro, che sono gli angeli custodi, ma spesso non riesci ad aprire il cuore e vedere la presenza degli angeli custodi nella tua vita.

Una delle più grandi ricchezze che si è realizzata nel mio cuore, si è realizzata attraverso l’annuncio di un angelo. Questo mi ha reso l’Immacolata Concezione, la Madre di tutte le madri, la Madre di Dio, la Madre di Gesù. Come non vedere il valore degli angeli se nella mia vita, attraverso le parole dell’Arcangelo Gabriele, il Signore ha compiuto meraviglie!

E nella mia missione sulla terra – conducendo questa famiglia, i figli e le figlie di Dio che sono la grande famiglia cristiana, la Chiesa di Gesù Cristo, insieme al Santo Padre, i vescovi, i sacerdoti, tutte le famiglie, i giovani e i bambini – ho cercato di insegnarvi l’importanza degli angeli nella vostra vita, specialmente per compiere meraviglie nelle vostre anime e nei vostri cuori. Perché spesso ti trovi di fronte a così tante tempeste insidiose e distruttive, depressioni, malattie, tristezze profonde, ferite, risentimenti, che solo il tuo angelo custode è capace di portarti la vera unzione dello Spirito Santo e difenderti da tutta questa ombra che spesso ti impedisce di vedere la luce, che è Gesù Cristo.

Allora è importante che tutti siano consapevoli della ricchezza degli angeli nella famiglia, nel cuore delle famiglie. La milizia celeste è costituita da milioni e milioni di angeli che custodiscono e proteggono il mondo. Ed è importante che, allo stesso modo in cui valorizzi il battesimo, che è il giorno in cui hai ricevuto la presenza dello Spirito Santo, inizi anche a valorizzare la protezione della milizia angelica sulla tua anima.

Il vostro cuore può sentirsi più vicino a un arcangelo in particolare, ma l’unzione degli angeli nella vostra vita è completa. Se senti un affetto maggiore per San Michele, non significa che San Raffaele o San Gabriele ti abbandoneranno. Tutti e tre ti proteggono profondamente. Ora, il Cielo ci dà l’onore di appartenere alla milizia celeste degli angeli, affinché voi, nei momenti difficili della vita, possiate ricorrere alle basi fondamentali della vostra protezione. È come quando un uomo molto malato cerca la medicina giusta per la sua malattia.

Se, ad esempio, devi evangelizzare, San Gabriele è la fonte dell’evangelizzazione, è quell’angelo che più ti porta la sapienza, il discernimento, la contemplazione, la riflessione, perché egli ha contemplato tutte le parole del Padre, condotte al mio cuore, che è lo stesso Gesù attraverso lo Spirito Santo, nella mia anima, nella mia vita, nel mio grembo materno. Se hai la grazia di appartenere a questa milizia, sicuramente crescerai nel tuo meraviglioso dono e lo perfezionerai.

Se hai la grazia di essere un intercessore, supplica San Raffaele. Questo arcangelo è il grande intercessore, colui che protegge, che ci porta il sollievo, che ci porta le grazie fondamentali per togliere ogni sofferenza, in particolare il dolore, il risentimento, la tristezza, quello che molte volte sembra così difficile da guarire.

E San Michele è per le anime più fragili, per le persone che sono sempre circondate da pensieri cattivi, da angosce profonde, da tristezze, che hanno bisogno di essere sempre in preghiera, vigili, perseveranti.

Allora è molto importante, figli, sperimentare la protezione degli angeli. Dio, nel mondo, ha creato gli alberi per dare frutto, l’acqua per dissetare, il sole per illuminare, ma ha creato anche una bellissima famiglia e a questa famiglia ha dato in dono gli angeli custodi. Oggi sono stata molto felice quando ho visto la vostra gioia nel rendere questo omaggio così meritato agli arcangeli Raffaele, Gabriele e Michele. E desidero, come Madre di Dio e madre vostra, che gli angeli proteggano il vostro cammino, che vi difendano da tutti i pericoli del cammino missionario. Perché quando vuoi essere di Dio, troverai sempre più prove, più difficoltà, una strada stretta, sempre attorniata da tante tempeste che cercano di allontanarti dalla luce così bella che è l’amore di Gesù Misericordioso. Ma gli angeli ti daranno forza e protezione, saranno i guardiani che ti proteggeranno da tutti gli attacchi e le insidie del nemico.

Ognuno, nel silenzio del suo cuore, faccia un momento di riflessione. Sperimentiamo nei nostri cuori la bellissima presenza della Santissima Trinità, degli Angeli celesti, e chiediamo al Cielo di essere per noi la fonte di luce, di coraggio, di forza, di fede. Perché la nostra missione è servire Dio, amando il prossimo, perdonandoci gli uni gli altri ed essendo strumenti di carità, veramente, gli uni verso gli altri. Il mondo ha tanto bisogno di amore; quando gli uomini sapranno amare con l’amore di Gesù, avranno la felicità piena. E allora sperimenteranno la ricchezza più grande della loro vita, che è la presenza della Santissima Trinità nei loro cuori.

Con gioia, affetto e amore, in questo momento voglio benedirvi.

la Madonna benedice i presenti

Cari figli!
Ho benedetto con affetto tutti i figli. Oggi la Chiesa, che siamo tutti noi, la famiglia che Dio ama tanto, che sono i fgli, si vede davvero benedetta e protetta dall’unzione dello Spirito Santo e anche dall’intercessione degli angeli custodi.

Il bambino ci fa vedere la presenza degli angeli. È così bello vedere la presenza dei bambini in questa piccola cappella. Sarebbe così bello se tutti i bambini del mondo conoscessero il valore degli angeli e cercassero di sperimentare la protezione degli Arcangeli. Amare veramente questo privilegio che è vivere, essere protetti e benedetti dal Cielo, camminare, essere consapevoli che siamo qui, in cammino, con Cristo e in Cristo, per vivere veramente la pace.

Allora, nel silenzio dei vostri cuori, ognuno chieda la pace per il mondo, per il Brasile, per le famiglie, in particolare nei cuori dei bambini. Chiedo la pace nel cuore di quelli che sperimentano il dolore, la tristezza, quelli che spesso hanno bisogno di questa protezione dagli angeli per essere forti, coraggiosi e fedeli a Dio.

Ho benedetto anche mio figlio Eduardo e mia figlia Conchita. Che Gesù protegga i cuori di questi figli che compiono gli anni; che San Michele, San Gabriele e San Raffaele riversino innumerevoli ricchezze spirituali sulle vostre vite e vi rendano questi meravigliosi tesori che Gesù Cristo vuole veramente che siate: benedetti. Quando sei benedetto, sei veramente un tesoro per Dio.

Rimanete tutti nella pace, con la protezione degli angeli e l’unzione dell’amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

I fiori che ricevo siete voi, ecco perché vi dono il mio Cuore.

Dio mi chiama. Ecco la Serva del Signore!